ALDATERRA Progetti

Scopri l'artista che è in

Produzioni
Banner_productions

La vita di Lesser Cose

Una perfetta integrazione di musica concreta e arte interattiva, questo evento multimediale, ideato ed eseguito dall'artista Alda Terracciano per la mostra riciclaggio intelligente alla Galleria Candid, Londra, su 1 Novembre 2008, si ispira l'atto di oggetti di riciclo e funzioni giocato nella vita di tutti i giorni. La natura delle cose dipende tanto dalla loro qualità fisiche come sulla intenzionalità manifestato dagli esseri umani. La cosa più umile e meno glamour può diventare una fonte di infinite sorprese, quando sovvertimento dei ruoli avviene.

L'evento è stato prodotto da Italian Nights e SharpCut Arti Visive del progetto.
Guarda il trailer qui…

 

Dream on Monkey Mountain

Come direttore creativo di STORIE FUTURE, in 2006 Alda Terracciano ha intrapreso una nuova collaborazione creativa con Tuup, un maestro narratore, Jamika e Ajalon, un musicista e sound designer, per creare una sessione di narrazione originale ispirata commedia di Derek Walcott Dream on Monkey Mountain. Che sollevano questioni di amore, follia, il potere e la ricerca di identità, il racconto esplora l'influenza che i sogni possono avere sulle nostre vite.

La performance ha avuto luogo al V&Un Museo Teatro in 22 Marzo 2006 per segnare l'inizio di una nuova fase di sviluppo per le arti e l'organizzazione del patrimonio, mentre stabilisce nuovi modi di coinvolgere con materiale d'archivio. Secondo l'artista: "Essere un 'archivio vivente' per l'esperienza di vita del nostro pluri-culturale metropoli, STORIE FUTURE è stato istituito per contrastare la discriminazione e l'esclusione sociale, attingendo la forza dell'arte e della memoria e del loro potenziale di trasformazione ".

La performance è stata realizzata con il sostegno di Arts Council England.
Guarda il trailer qui…

 

Porto di Napoli

Alda Terracciano debutto come regista teatrale ha avuto luogo il 28 Novembre 1997 presso il Tara Arts Centre nel sud di Londra. Lavorando in collaborazione con l'accademico americano Gordon Poole ha prodotto un libero adattamento di Scalo Marittimo, un dramma scritto sulla migrazione in 1918 dal drammaturgo napoletano Raffaele Viviani ed eseguito come Porto di Napoli da un cast di cinque. Guarda il trailer dello spettacolo qui.

Rimorchio “Porto di Napoli” da Alda Terracciano su Vimeo.